martedì 18 settembre 2012

La vendetta di Silvio Berlusconi: "se e' possibile voglio abolire l'IMU"

Silvio Berlusconi è ritornato sulla scena - anche se rispetto al passato sembra un altro. Davanti ai lettori del Giornale, a bordo della nave Msc Divina, è stato intervistato da  Alessandro Sallusti. Come tutti - o quasi - sanno ha annunciato che in caso di vittoria alle prossime elezioni del PDL, loro aboliranno l'IMU, e che "le norme del fiscal compact impediscono la crescita". Cosi' come fece con l'ICI, che dopo tante lotte riusci' nel suo intendo levando la tassa comunale, cosi' ora riparte dall'IMU.
Diciamolo subito: abolire l'IMU nel 2013 è impossibile. A meno di tagliare la spesa di una ventina abbondante di miliardi di euro, oltre alle manovre che potrebbero essere necessarie nel prossimo futuro... Al massimo si potrà arrivare - ma ho qualche dubbio pure su questa possibilità - ad un'esenzione per i proprietari della prima casa. Lo sa Berlusconi e lo sanno anche quelli del suo partito, tanto è vero che Angelino Alfano si è affrettato a limare le dichiarazioni del suo datore di lavoro.
Diverso il discorso per il Fiscal Compact. Provvedimento probabilmente necessario per arginare la speculazione finanziaria, sarebbe da riformare se non da cancellare una volta che la situazione economica tornasse al bello. A meno che non si voglia rendere la politica ancora più succube dell'economia e della finanza.

0 commenti:

Posta un commento