domenica 6 marzo 2011

UNA BUONA INIZIATIVA: SPORTELLI CONTRO LO STALKING.

Spesso le donne vittime dello stalking hanno un'eta' compresa, tra i 25 anni ed i 45, a volte ad essere prese di mira sono quelle donne che sembrano forte, sicure di se', ma poi interiormente hanno una fragilita' unica, oggetto di attenzioni morbose da parte dello "stalker", dove in genere e quello che riesce a guadagnarsi ed assicurarsi un livello alto di fiducia da parte dellla vittima. Il profilo dello stalker e' quasi sempre un ex-partner, amico o un buon conoscente, con nella maggior parte dei casi, seri problemi relazionali, rivolgendosi verso la vittima in modo ossessivo, giungendo a volte anche a minacce e in casi piu' drammatici, ad uccidere. Lo "stalking" e' stato quindi introdotto, come reato nel codice penale che punisce con una reclusione da sei mesi a quattro anni e l'art. recita cosi': " chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumit√† propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita." E' stato anche istituito in molte citta' d'Italia, degli sportelli anti-stalking, ed in piu' volevo allegarvi, una linea guida  per chiedere una diffida del soggetto "stalker".

0 commenti:

Posta un commento